IL SORRISO DI ALBERTO

       10 anni sono passati dalla scomparsa, per malattia, di Alberto Colitta (14 gennaio 1994-9 dicembre 2008). Il padre Luigi ha continuato un colloquio ideale con lui. Ha scritto e presentato, il 27 novembre 2008, il libro “Lì dentro non c’è un ragazzo grande” (Edizioni Esperidi). Il ricavato della vendita sarà devoluto all’Associazione Italiana contro le Leucemie, sezione di Lecce.

       Vediamo Alberto quattordicenne nella squadra dei “Giovanissimi 2007-08”, tra i compagni di gioco, negli anni più belli della vita: quelli in cui si gioca a pallone. Il suo volto ci dice che le cose più importanti sono la salute e l’ambiente. Il nostro compito, ai vari livelli, è cercare di tutelarli. Dobbiamo anche creare e mantenere sicure strutture sportive per i ragazzi, come il “Centro Sportivo Polivalente” della sua città a lui intitolato.

       Sul volto sorridente di Alberto leggiamo le speranze, le possibilità della vita ….. che abbiamo tutti a quell’età e che per lui non si son potute realizzare.

UNO SGUARDO DIVERSO

Viaggio in Thailandia: isola di Phi Phi Leh
“The love of Siam”: l’addio tra Tong e Mew, interpretati da Mario Maurer e Witwisit Hiranyawongkul.
“The love of Siam”: lo sguardo di Mew
viaggio in Thailandia: isola di Ko Rok

Thailandia (Siam): un viaggio lungamente sognato da ragazzo e due volte realizzato! Isole e mare paradisiaci, templi, città come Chiang Mai o la capitale Bangkok: sono luoghi d’ambientazione del film “The love of Siam”, uscito il 22 novembre 2007. E’ la storia dell’amicizia tra due ragazzi adolescenti, del loro separarsi e poi ritrovarsi, di un addio forse definitivo. Ritorna in mente la sequenza dell’addio (una delle più toccanti), nel pre-finale. “Non posso essere il tuo ragazzo, ma questo non significa che non ti ami”, dice Tong a Mew. E Mew, mentre si allontana con gli amici del suo gruppo musicale, si gira e lo guarda. Uno sguardo struggente di affetto e di amore, che sembra interminabile e giunge nell’animo degli spettatori!

Tutti, indipendentemente dalla propria sessualità, vorrebbero amare e essere amati così.

EMOZIONI

       Sono innamorato della vita.

La scuola, lo sport, i viaggi sono i luoghi fisici e interiori delle emozioni e anche dell’amore. Saper fare scuola anche all’aperto, conoscendo l’ambientazione delle opere degli autori e facendo nascere nell’animo l’amore per la città e il territorio. Promuovere la pratica sportiva, come momento di crescita e socializzazione. Conoscere e curare il territorio e l’ambiente. Salvaguardare un turismo volto a godere del mare e della campagna nelle loro qualità. Valorizzare la dignità e i diritti delle persone, innanzitutto dei meno abbienti e dei più deboli.

Saper suscitare emozioni! Questi gli obiettivi del blog e i valori più importanti nella nostra vita.